Broker Assicurazioni Roma > Assicurazioni professionali > La polizza Rc Professionale dell’avvocato

LA POLIZZA RC PROFESSIONALE AVVOCATO

La polizza Rc Professionale dell’avvocato e dello studio legale

Di seguito sono esposte le principali caratteristiche della polizza RC professionale avvocato e dello studio legale aggiornate alle norme obbligatorie introdotte dal Decreto 22/09/2016 del Ministero di Grazia e Giustizia. Potete richiedere maggiori informazioni e chiedere di essere contattati. Potete richiedere un preventivo sull’assicurazione professionale avvocati utilizzando il seguente form.

Chi è Assicurato:

L’avvocato, lo studio legale, sia come associazione di professionisti che di società, regolarmente abilitato ed iscritto all’Albo Professionale e non sia sospeso per qualunque causa dall’esercizio della professione. Qualora si tratti di studio associato o di società è possibile ricomprendere l’attività svolta dai soci, singoli professionisti, con propria partita Iva. E’ possibile far rientrare nella definizione di assicurato anche i dipendenti, i praticanti, i collaboratori.

Cosa si Assicura:

(*)

  1. L’assicurazione deve prevedere la copertura della responsabilità civile dell’avvocato per tutti i danni che dovesse colposamente causare a terzi nello svolgimento dell’attività professionale.
  2. L’assicurazione deve coprire la responsabilità’ per qualsiasi tipo di danno: patrimoniale, non patrimoniale, indiretto, permanente, temporaneo, futuro.
  3. L’assicurazione deve coprire la responsabilità dell’avvocato anche per colpa grave.
  4. L’assicurazione deve coprire la responsabilità per i pregiudizi causati, oltre ai clienti, anche a terzi.

Ai fini della determinazione del rischio assicurato, per «Attività professionale» deve intendersi:

  •  l’attività’ di rappresentanza e difesa dinanzi all’autorità giudiziaria o ad arbitri, tanto rituali quanto irrituali;
  • gli atti ad essa preordinati, connessi o consequenziali, come ad esempio l’iscrizione a ruolo della causa o l’esecuzione di notificazioni;
  • la consulenza od assistenza stragiudiziali;
  • la redazione di pareri o contratti;
  • l’assistenza del cliente nello svolgimento delle attività di mediazioni, di cui al decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, ovvero di negoziazione assistita di cui al decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132.

(*) Tutte queste attività sono riportate nel Decreto 22/09/2019 del Ministero di Grazia e Giustizia

Possibili inclusioni di attività nella polizza:

  • Membro o presidente del consiglio di amministrazione / del collegio dei sindaci / attività di revisore / Odv (membro dell’organismo di vigilanza);
  • attività di consulenza fiscale e contabile;
  • attività di consulente per l’acquisizione e/o Fusione di società;
  • funzioni svolte davanti alle commissioni tributarie;
  • attività presso società in stato di insolvenza e/o liquidazione;
  • consulente per la sicurezza sul lavoro;
  • amministratore di condominio (visita i nostri servizi per le amministrazioni condominiali).

Possibili estensioni della polizza rc professionale avvocato:

– (*) la responsabilità civile derivante all’assicurato, da fatti colposi o dolosi commesso da dipendenti, collaboratori, praticanti, sostituti processuali;

– (*) Responsabilità Solidale (in caso di responsabilità solidale dell’avvocato con altri soggetti, assicurati e non, l’assicurazione deve prevedere la copertura della responsabilità’ dell’avvocato per l’intero, salvo il diritto di regresso nei confronti dei condebitori solidali) ;

– (*) Smarrimento di Documenti (La copertura assicurativa si estende alla responsabilità’ per danni derivanti dalla custodia di documenti, somme di denaro, titoli e valori ricevuti in deposito dai clienti o dalle controparti processuali di questi ultimi;

– Codice Privacy;

– Sinistri in Serie (n.b. sono quei sinistri che originati da un unico errore provocano danni a più persone);

– Responsabilità Civile della Conduzione dello studio;

– Responsabilità civile verso prestatori di lavoro;

(*) Garanzie obbligatorie come da Decreto 22/09/2019 Ministero di Grazia e Giustizia

Forma di Assicurazione:

Claims Made (Approfondisci)

 

Retroattività della Copertura:

Dovrebbe coincidere con l’inizio dell’attività o dovrebbe essere pari al periodo che il terzo ha a disposizione per esercitare il diritto alla richiesta di risarcimento del danno. (*) Il Decreto 22/09/2019 del Ministero di Grazia e Giustizia ha previsto che la retroattività deve essere illimitata.

 

Postuma / Ultrattività:

Viene definito come il periodo di tempo nel quale l’assicuratore accoglie i reclami dopo che la polizza è venuta a cessare. (*) Il Decreto 22/09/2019 Ministero di Grazia e Giustizia ha previsto che le polizze debbono avere un periodo di copertura di almeno 10 anni a garanzia sia del’assicurato che degli eredi. (Approfondisci)

 

Durata del Contratto:

L’assicurazione ha durata di un anno. Raramente viene concessa la durata poliennale. Essa può contenere o escludere la tacita proroga: ovvero se è richiesta una comunicazione, da dare prima della scadenza ed entro un tempo prefissato, per far cessare il contratto. Di norma il tacito rinnovo è preferibile perché prevede un periodo di mora entro il quale l’assicurato è ancora coperto anche se non ha pagato il premio per l’annualità successiva (art 1901 del C.C.). Inoltre, se viene rilasciata la quietanza, dà continuità alla copertura.

(*) Il Decreto 22/09/2016 del Ministero di Grazia e Giustizia prevede che l’assicuratore non può esercitare la facoltà di recesso per sinistro durante il periodo di assicurazione.

 

Massimali:

Rappresentano il massimo esborso dell’assicuratore per una o più richieste di risarcimento pervenute durante il periodo di assicurazione.  (*) Il Decreto 22/09/2016 del Ministero di Grazia e Giustizia ha stabilito i massimali minimi obbligatori per fasce di reddito.

Cat. Fascia di Rischio Massimale
A Attivita’ svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a € 30.000 € 350.000,00 per sinistro e anno assicurativo
B Attivita’ svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a € 30.000 e non superiore a € 70.000 € 500.000,00 per sinistro e anno assicurativo
C Attivita’ svolta in forma individuale con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a € 70.000 € 1.000.000,00 per sinistro e anno assicurativo
D Attivita’ svolta in forma collettiva (studio associato o società di profesisonisti) con un massimo di 10 professionisti e con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso non superiore a € 500.000 € 1.000.000,00 per sinistro e di € 2.000.000,00 per anno assicurativo
E Attivita’ svolta in forma collettiva (studio associato o società di profesisonisti) con un massimo di 10 professionisti e con fatturato riferito all’ultimo esercizio chiuso superiore a € 500.000 € 2.000.000,00 per sinistro e di € 4.000.000,00 per anno assicurativo
F Attivita’ svolta in forma collettiva (studio associato o società di profesisonisti) composto da oltre 10 professionisti € 5.000.000,00 per sinistro e di € 10.000.000,00 per anno assicurativo

E’ possibile chiedere agli assicuratori massimali superiori a quelli di legge.

 

Scoperti e/o Franchigie:

E’ la parte di danno che rimane a carico dell’assicurato. Quando è espressa in forma percentuale si parla di scoperto, quando è in cifre si chiama franchigia. Nelle polizze italiane si abbina spesso uno scoperto ad una franchigia; per esempio scoperto 10% con il minimo di € 500,00. Nelle polizze anglosassoni si utilizza la franchigia.

(*) Il Decreto 22/09/2016 del Ministero di Grazia e Giustizia ha stabilito ha stabilito che in presenza di franchigie e scoperti, l’assicuratore sara’ comunque tenuto a risarcire il terzo per l’intero importo dovuto, ferma restando la facoltà di recuperare l’importo della franchigia o dello scoperto dall’assicurato che abbia tenuto indenne dalla pretesa risarcitoria del terzo.

 

Premio:

Il premio viene calcolato sugli introiti realizzati nel periodo di assicurazione o sul precedente anno solare la stipula del contratto. Se viene calcolato sul periodo di assicurazione è prevista la regolazione del premio (poiché il dato iniziale si basa su un fatturato presunto); mentre quando si basa sul fatturato dell’anno precedente il premio è calcolato a scaglioni.

Gestione delle Vertenze:

Come in tutti i contratti assicurativi assumere la gestione delle vertenze è una facoltà dell’assicuratore. (*) Il nuovo testo di legge ha stabilito però che il massimale minimo obbligatorio deve intendersi al al netto delle spese di resistenza  di cui al terzo comma, secondo periodo, del art. 1917 del codice civile.

Compagnia di Assicurazioni:

Fiocchi Broker effettua confronti di assicurazioni professionali avvocati sia di compagnie nazionali che estere.

Polizze da sottoporre a richiesta:

  • Rc professionale Medici;
  • Rc professionale società di ingegneria e architettura;
  • Rc professionale Commercialisti, Revisori legali dei conti;
  • Rct/Rco Aziende;
  • Rct/Rco Imprese Edili;
  • Altre polizze non specificate.

(Non saranno evase richieste per Rca auto, infortuni, malattia, casa, vita e polizze con premi inferiori a € 800)

Fiocchi Broker da oltre 40 anni assicura la tua professione e la tua impresa

Chiedici una consulenza, un preventivo, un contatto, una collaborazione, chiamaci allo 06/5914791 o scrivici utilizzando il modulo contatti.